Autore: Gaetano Guidotto
Fonte: La Sicilia

BRONTE – Quando il “rosa” del telefono che si batte contro la violenza sulle donne si fonde con il “verde” del pistacchio più buono al mondo, vien fuori un colore ancora più bello. Questa è una storia che parte da Bronte, patria del pistacchio, ed ha il sapore della generosità e dell’impegno sociale che forse nei tempi moderni, fatti di profitto e crescita economica, è difficile da trovare. Ma qui, alle falde dell’Etna il cuore pulsa ancora ed allora la famiglia Marullo, famosa perché leader nella lavorazione e nella trasformazione del pistacchio, oltre che di nocciole e frutta a guscio, si fa promotrice di un’importante iniziativa di carattere sociale. La Pistacchio Spa, infatti, ha deciso di donare il 10% dell’incasso scaturito dalla vendita on line dei propri prodotti al Telefono Rosa di Bronte impegnato ad aiutare le donne vittime di violenza ed a diffondere un messaggio contro la violenza di genere. Chiunque fino al 6 gennaio 2021 comprerà i prodotti dell’azienda attraverso l’e-commerce, automaticamente sosterrà l’importane associazione brontese a difesa delle donne.

«omissis»